Jump to content
Sign in to follow this  
andreaocapp

Campionati Italiani Juniores

Recommended Posts

Ho appena ricevuto una telefonata da un amico che è tornato dai campionati italiani giovanili di Roma. Mi ha detto che è stata una edizione con moltissimi problemi, disfunzioni, disorganizzazione e litigate infinite, insomma quasi una vergogna...Ma io lo dicevo anche quando si iniziò a fare queste manifestazioni al centro federale di Roma!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho avuto modo di vedere la finale individuale under 18,

Luca Guaraldi che ritengo sia un bravissimo ragazzo andava aiutato perché in quei momenti di evidente difficoltà (che non capitano solo a chi le finali non le gioca!!) forse sarebbe bastato farlo rifiatare con una lavata di faccia per renderlo un po' più sereno e sul pezzo.

Un po' di esperienza da parte di chi era al seguito sarebbe servita....

poi Niko a cui faccio i complimenti avrebbe vinto lo stesso.....ma Luca andava aiutato.......stesso discorso se fosse stato il contrario logicamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su poco più di 100 formazioni partecipanti sono stati assegnati 15 titoli italiani.    Mha!!! Sono felice per i ragazzi, ma c'è qualcosa che non va. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo nel gioco tradizionale le formazioni presenti sono state 134 e gli atleti 210.

Qualche problema organizzativo (non una novità per la verità al CTF), legato soprattutto alla gestione dei giochi alternativi, con l'attenuante che si trattava della prima edizione, quindi tutta in fase di rodaggio (sia per chi giocava per la prima volta sia per i comitati che hanno fatto pervenire le loro adesioni solo all'ultimo giorno, e in qualche caso all'ultimo minuto), con un lavoro di fatto raddoppiato quanto a massa arbitrale e corsie di gioco impiegate.

Una tre giorni di gare intensa e faticosa, ma - realisticamente - sarebbe stato davvero impossibile fare di più. Tutti hanno dato il massimo e non mi pare che ci sia stato nulla di cui vergognarsi.

Non ho assistito a litigate furibonde, né a nulla che tracimasse da un sano e battagliero agonismo.

Soprattutto, gli arbitri di partita sono stati sostanzialmente all'altezza dell'importanza dell'evento, con il campo ha dato il suo giusto verdetto premiando - ancora una volta - i più meritevoli. E allora complimenti a tutti i neo campioni italiani Juniores 2016!

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è questione di litigate o agonismo in campo , qui si parla di assegnare un titolo italiano con due partecipanti a volte tre !!! Ma è' uno scherzo ? secondo te ha un senso tutto questo ? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si fanno i Campionati Italiani di Raffa, specialità individuale/coppia/terna perché durante l'anno agonistico si gioca con questo criteri, giusto? Allora perché si sono fatti campionati italiani di una specialità che durante l'anno non viene neanche menzionata?

Come fanno i ragazzi a prepararsi solo per quel giorno?

Io sarò anche ignorante, ma nella mia ignoranza non capisco😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MR.BROWN dice:

Si fanno i Campionati Italiani di Raffa, specialità individuale/coppia/terna perché durante l'anno agonistico si gioca con questo criteri, giusto? Allora perché si sono fatti campionati italiani di una specialità che durante l'anno non viene neanche menzionata?

 

perchè ci siamo accorti (spero) che per vendere un prodotto dobbiamo essere televisivamente snelli e intuitivi come il volo.:yes:

siamo agli albori,penso ci voglia un po' di pazienza e volontà di togliersi il paraocchi e guardare un tantino piu' in là del nostro nasino...:D

 

un inizio ci deve pur essere.....

Edited by alakazam

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, alakazam dice:

perchè ci siamo accorti (spero) che per vendere un prodotto dobbiamo essere televisivamente snelli e intuitivi come il volo.:yes:

siamo agli albori,penso ci voglia un po' di pazienza e volontà di togliersi il paraocchi e guardare un tantino piu' in là del nostro nasino...:D

 

un inizio ci deve pur essere.....

Sono daccordo di iniziare, ma facciamolo durante l'anno agonistico così avremo modo di scoprire come va la novità, se ci sono partecipanti, se c'è un consenso, ma soprattutto se il cambiamento è quello giusto;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

REGOLAMENTO COPPA ITALIA
"L’atleta può essere componente della squadra di un solo Comitato per cui è stato tesserato sino alla data del 31 maggio 2016."
Quindi:
1-al 31 Maggio non sono azzurro e gioco le eliminatorie
2-al 1 Ottobre sono azzurro insieme ad altri miei 4 compagni:significa che posso giocare le finali?
Se non posso che senso ha farmi fare le eliminatorie e poi non farmi giocare le finali?
Inoltre ha senso fare le eliminatorie in una stagione e le finali nella nuova?

P.S. Questo regolamento è uno scherzo vero!?
Dai.....è così....sennò è una follia!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che le critiche per "sentito dire" lasciano il tempo che trovano ....una persona se presente può sviluppare una sua idea, altrimenti sono solo chiacchiere da bar sport. Certamente l'organizzazione non è stata il massimo ed è sicuramente da mettere a punto (gestire quasi 300 ragazzi più gli accompagnatori di certo non è semplicissimo) ma a volte si pensa più a questo che allo svolgimento della gara, la competizione insomma fatta di atleti, giocate, arbitraggi ecc...proprio su questi ultimi vorrei fare una riflessione...di certo non sarà stato semplice con tutte le novità introdotte per la prima volta ai campionati italiani ma ho visto che tutti quanti compresa la direzione di gara sono riusciti a svolgere il proprio lavoro in maniera professionale e senza problematiche ...una volta tanto guardiamo anche quello che c'è di positivo non commentiamo solo quello che non va. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con appena appena un BRICIOLINO di interesse . . . .

 

SONO  STATI  I  MIGLIORI  CAMPIONATI ITALIANI  GIOVANILI  DELLA  STORIA  DELLE  BOCCE

 

:lollico:   :lollico::lollico::lollico::lollico:

 

 

:italia:          :primo:                                                                  :primo:                                                    :secondo:               :italia:

 

 

 

Edited by BOCCEVIOLA68

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/9/2016 at 7:32 PM, alakazam dice:

ho avuto modo di vedere la finale individuale under 18,

Un po' di esperienza da parte di chi era al seguito sarebbe servita....

poi Niko a cui faccio i complimenti avrebbe vinto lo stesso.....ma Luca andava aiutato.......stesso discorso se fosse stato il contrario logicamente.

L'unico allenatore di Luca Guaraldi è il padre, che era in tribuna con tutti i suoi compagni di spedizione dell'Emilia Romagna. Onestamente penso che non ne avesse davvero più anche perché era la prima volta che giocava una finale di questo tipo, dopo uno sforzo di questo tipo.

Per il resto, bene assegnare i titoli dei giochi alternativi. Come ho già ampiamente spiegato altrove, ritengo assurdo impedire ad un'atleta di dedicarsi a più specialità. Assegnare 15 titoli in 2 giorni e mezzo si è rivelato troppo complicato dal punto di vista organizzativo, ma anche questo c'era da aspettarselo, come c'era da aspettarsi un elenco enorme di assenze da parte di formazioni soprattutto nella cat. U18, di cui inspiegabilmente rimane la terna (vinta tra l'altro da un'ottima formazione ma fatta con un mix tra due comitati), alla faccia dei numeri in calo e dell'aumentare delle specialità.

Ho assistito e vissuto momenti difficili in questi campionati. Per me sono stati i più snervanti da 23 anni a questa parte... ho visto bambini in campo all'una di notte. Penso non sia giusto e non debba ripetersi.

Però ho anche visto nuove specialità interessanti, fortemente volute, spettacolari. E atleti meritarsi questi titoli nonostante poche iscrizioni. Ad esempio chi ha fatto il combinato u15 maschile... dei veri e propri piccoli fenomeni. Ad esempio il tiro di precisione u15 maschile e quello femminile. Questo lascia presagire un futuro roseo per queste specialità, a patto che si riesca a valorizzarle e ad inserirle in un programma ad hoc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, andreaocapp dice:

L'unico allenatore di Luca Guaraldi è il padre, che era in tribuna con tutti i suoi compagni di spedizione dell'Emilia Romagna. Onestamente penso che non ne avesse davvero più anche perché era la prima volta che giocava una finale di questo tipo, dopo uno sforzo di questo tipo.

Per il resto, bene assegnare i titoli dei giochi alternativi. Come ho già ampiamente spiegato altrove, ritengo assurdo impedire ad un'atleta di dedicarsi a più specialità. Assegnare 15 titoli in 2 giorni e mezzo si è rivelato troppo complicato dal punto di vista organizzativo, ma anche questo c'era da aspettarselo, come c'era da aspettarsi un elenco enorme di assenze da parte di formazioni soprattutto nella cat. U18, di cui inspiegabilmente rimane la terna (vinta tra l'altro da un'ottima formazione ma fatta con un mix tra due comitati), alla faccia dei numeri in calo e dell'aumentare delle specialità.

Ho assistito e vissuto momenti difficili in questi campionati. Per me sono stati i più snervanti da 23 anni a questa parte... ho visto bambini in campo all'una di notte. Penso non sia giusto e non debba ripetersi.

Però ho anche visto nuove specialità interessanti, fortemente volute, spettacolari. E atleti meritarsi questi titoli nonostante poche iscrizioni. Ad esempio chi ha fatto il combinato u15 maschile... dei veri e propri piccoli fenomeni. Ad esempio il tiro di precisione u15 maschile e quello femminile. Questo lascia presagire un futuro roseo per queste specialità, a patto che si riesca a valorizzarle e ad inserirle in un programma ad hoc.

Notizia falsa e tendenziosa . . .

JEAN PAUL PACINI e' attualmente tesserato per la bocciofila CAMPIGIANA DI FIRENZE

:capito?:

ciao :andreaocapp:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/9/2016 at 7:42 PM, BOCCEVIOLA68 dice:

Notizia falsa e tendenziosa . . .

JEAN PAUL PACINI e' attualmente tesserato per la bocciofila CAMPIGIANA DI FIRENZE

 

vedremo per quanto tempo... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.