Jump to content
Sign in to follow this  
Teodoro

Il Mondiale Che Copre Le Nostre Vergogne

Recommended Posts

Giá, poi mischiare gli interessi amministrativi con quelli sportivi é in partenza una sconfitta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giá, poi mischiare gli interessi amministrativi con quelli sportivi é in partenza una sconfitta.

Andrea, siccome gli interessi amministrativi stanno diventando più importanti di quelli sportivi (e questo grazie al CONI che considera le Società minori, non solo bocciofile, alla stessa stregua del Milan, del Inter, della Juventus della Roma ecc. ecc. invece di sgravarle di oneri e doveri) vanno comunque tenuti in seria considerazione.

Se passa la norma di "Ente Pubblico" vedrai come faremo alla svelta a chiudere il 70% delle Società da subito e poi ne parleremo.

Inoltre io non ho mai detto che l'anno amministrativo debba coincidere con quello agonistico, quello che trovo assurdo è che il tesseramento non coincida con la stagione agonistica per le ragione che ho sopra esposto.

Se la stagione agonistica dura da ottobre a settembre anche il tesseramento DEVE avere la stessa validità poi come lo contabilizzo sono dettagli che contano poco ma non capisco perchè devo fare un lavoro a Settembre (Cambi di Società/Promozioni/Retrocessioni) con relative ristampe di cartellini per poi rifare tutto il lavoro a Dicembre.

Se ai dirigenti delle altre regioni piace lavorare due volte, in Lombardia non siamo stati abituati così.

Ci hanno insegnato a lavorare, anche duramente se necessario, ma non a perdere tempo in cose inutili.

Edited by MarcoB

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrea, siccome gli interessi amministrativi stanno diventando più importanti di quelli sportivi (e questo grazie al CONI che considera le Società minori, non solo bocciofile, alla stessa stregua del Milan, del Inter, della Juventus della Roma ecc. ecc. invece di sgravarle di oneri e doveri) vanno comunque tenuti in seria considerazione.

Se passa la norma di "Ente Pubblico" vedrai come faremo alla svelta a chiudere il 70% delle Società da subito e poi ne parleremo.

Inoltre io non ho mai detto che l'anno amministrativo debba coincidere con quello agonistico, quello che trovo assurdo è che il tesseramento non coincida con la stagione agonistica per le ragione che ho sopra esposto.

Se la stagione agonistica dura da ottobre a settembre anche il tesseramento DEVE avere la stessa validità poi come lo contabilizzo sono dettagli che contano poco ma non capisco perchè devo fare un lavoro a Settembre (Cambi di Società/Promozioni/Retrocessioni) con relative ristampe di cartellini per poi rifare tutto il lavoro a Dicembre.

Se ai dirigenti delle altre regioni piace lavorare due volte, in Lombardia non siamo stati abituati così.

Ci hanno insegnato a lavorare, anche duramente se necessario, ma non a perdere tempo in cose inutili.

chiaro,ma ciò non giustifica la stagione agonistica da gennaio a dicembre che è evidentemente un danno.

perchè non è stato proposto quanto da te spiegato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrea, il perchè lo sai anche tu.

 

In Federazione dell'opinione della base interessa poco o nulla tanto sanno benissimo, anche perché alla fine ci siamo sempre comportati così, che alla fine accettiamo tutto.

 

Il secondo motivo è un po più sottile : a livello dirigenziale, quello che noto, è sempre un attaccamento al proprio orticello e non ad una più ampia pianificazione e quindi non si è

portati a pensare il motivo per cui vengono fatte delle proposte o delle richieste, ma si pensa sempre :


"Questa cosa MI porta giovamento ?" Se la risposta è si non ci si pone il problema di cosa c'è dietro, va bene e basta.

 

Questo è successo anche per la proposta di riportare l'anno agonistico da Ottobre a Settembre.

 

In Federazione non si è pensato al motivo per cui la Lombardia ha cominciato a spingere sulla concomitanza tra anno agonistico e tesseramento (Attenzione che mai nessuno in Lombardia

ha parlato di concomitanza tra anno agonistico e anno fiscale), ma hanno solo visto l'opportunità di avere consenso.

Se avessero pensato 5 minuti la proposta sarebbe cambiata nel senso in cui ho parlato prima.

 

Questo però non è stata solo una mancanza della Federazione, ma anche di tutti i Comitati che hanno portato avanti questa richiesta portando solo l'interesse economico come argomentazione.

 

Inoltre, ci tengo a dirlo, nella riunione fatta in Lombardia il ritorno alla stagione agonistica da ottobre a settembre, ci era stato dato per fatto (o almeno così avevamo capito tutti) e non come una cosa 

da votare in assemblea e quindi ci siamo trovati impreparati altrimenti ti garantisco che la proposta sarebbe arrivata nei termini di cui ho parlato.

 

A questo punto sta a tutti quei Comitati che vogliono cambiare di portare avanti queste richieste e allora troveranno l'appoggio anche della Lombardia.

 

Ti saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra di capire,da quanto leggo, che la lombardia faccia il bello e il cattivo tempo in federazione.

mi chiedo: la proposta di un giocatore di A1 in coppa italia è anch'essa una proposta lombarda?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando è stato modificato l'anno sportivo da ott/sett in gen/dic ci è stato propinato che si trattava di una imposizione del CONI che non poteva essere ignorata mentre poi con l'attuale proposta di tornare alle scadenze precedenti si scopre che ci avevano preso per i fondelli.

Purtroppo MarcoB ha perfettamente ragione, la maggior parte delle modifiche vengono fatte in funzione delle esigenze dirigenziali e non di quelle della base perchè ormai hanno capito che, al di là di qualche lamentela espressa su questo forum, nessuno di coloro che potrebbero opporsi, almeno in maniera simbolica, muove un solo dito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra di capire,da quanto leggo, che la lombardia faccia il bello e il cattivo tempo in federazione.

mi chiedo: la proposta di un giocatore di A1 in coppa italia è anch'essa una proposta lombarda?

Ha poca importanza da dove sia stata partorita una delle maggiori cavolate degli ultimi anni. Ormai sappiamo bene che fatte salve le modifiche statutarie, dove il peso della Lombardia è determinante per via del quorum, tutte le varie modifiche scaturiscono sistematicamente dai vari geni di turno delle commissioni competenti.

La moda di variare ogni anno le disposizioni tecniche, i regolamenti e Dio sà quanto altro, è diventata una vera fissazione che causa continuamente problemi ad atleti e arbitri.

A mio avviso, tutte le modifiche non devono essere imposte dall'alto semplicemente pubblicando le nuove norme ma vanno proposte alla base, attraverso la rete dei Comitati Provinciali, e rese operative solo se hanno ricevuto l'approvazione della maggioranza.

Il primo errore sulla Coppa Italia è stato quello di catalogare come "Sport per tutti" l'unica manifestazione di interesse nazionale rimasta per poi uniformarla (con notevole ritardo) alle regole precedentemente varate per questa categoria.

Il secondo, ancora peggiore, è stato quello di violarle immediatamente inserendoci un A1 che per le stesse norme non può partecipare.

Ormai, dalla frutta in cui eravamo, ci stiamo dirigendo velocemente verso il dolce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra di capire,da quanto leggo, che la lombardia faccia il bello e il cattivo tempo in federazione.

mi chiedo: la proposta di un giocatore di A1 in coppa italia è anch'essa una proposta lombarda?

No, Nando, per la Lombardia, se una manifestazione deve rappresentare dei Comitati, gli stessi devono poter schierare i loro migliori giocatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.