Jump to content
Antonio Perugia

Scusate Lo Sfogo

Recommended Posts

Scusate lo sfogo qui nel forum, su un argomento che non attiene comunque alle bocce, ma del resto la mia società si chiama orgogliosamente "Città di Perugia" e molti di voi vengono spesso qui da noi e nel nostro comitato provinciale in genere. 

 

Credo che sia opportuno parteciparvi alla mia indignazione di cittadino e di lavoratore della Polizia di Stato, rispetto a come siamo stati descritti ieri sera dal signor Bruno Vespa a "Porta a Porta", commentando la sentenza del famoso processo Meredith.

 

 

Un conto è commentare un processo o una sentenza, che attiene alla Giustizia Italiana in generale e della quale tutti i cittadini, dalla Val d'Aosta alla Sicilia potrebbero spesso indignarsi. Un altro è abbandonarsi a commenti che criminalizzano una città, facendo sopratutto disinformazione.

 

Vespa continua imperterrito a descrivere Perugia come una esclusiva location di malavita e di terrore, criminalizzando un'intera città dove i valori civili sono ancora più attuali che mai e vi trovano testimonianza da oltre tremila anni....sicuramente in questo senso non dobbiamo prendere lezioni da nessuno.

 

Sogghigna di fronte a  milioni di spettatori, alludendo ad una presunta inerzia delle Forze dell'Ordine: un altro insulto inaccettabile rivolto da chi dovrebbe documentarsi e riferire su dati inopinabili e non fare del cabaret.

 

Perugia ha un terzo degli abitanti rispetto alla sua più vicina città metropolitana, ovvero Firenze e, parimenti, un terzo degli operatori delle Forze dell'Ordine, pur registrando lo stesso numero di arresti per droga del capoluogo toscano.

 

I poliziotti degli uffici investigativi di Perugia lavorano mediamente 14 ore al giorno e vantano i maggiori riconoscimenti deliberati annualmente dal Ministero dell'Interno, di gran lunga superiori a quelli deliberati nella media nazionale.

 

Piuttosto che indignarsi Vespa, dovrebbe pensare a sostenerli gli operatori della sicurezza e non a denigrarli. Lui, tra l’altro, lo sà benissimo che il settore registra un sotto organico  vertiginoso e che la carenza di risorse è divenuta insopportabile. Potrebbe cominciare, per esempio, a rinunciare alla sua scorta e a farla togliere anche a qualche suo amico: i poliziotti preferiscono lavorare senza risparmiarsi per il popolo, stia tranquillo, non certamente per quelli della sua casta.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non seguo abitualmente, nè ho seguito ieri sera, la trasmissione di quel personaggio, nè vivo Perugia-città ma il tuo sfogo così accalorato lo condivido immaginando, solo quello per mia sorte, quanto lavoro ci sia dietro alle indagini...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cabaret e' la parola giusta Antonio,l'informazione approfondita e' un altra cosa a cui i talk show non si avvicinano per nulla!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti porto un esempio:

Schumacher

Quando e' caduto (brutta notizia)

Primi 10 minuti di tutti i tg con reportage, notizie e spiegazioni di tutti i tipi

Ora che farmacologicamente stanno tentando di farlo uscire dal coma (bella notizia)

Un passaggio di 30 secondi alla fine del tg

E il brutto di tutto questo e' che ci paghiamo anche il canone!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate lo sfogo qui nel forum, su un argomento che non attiene comunque alle bocce, ma del resto la mia società si chiama orgogliosamente "Città di Perugia" e molti di voi vengono spesso qui da noi e nel nostro comitato provinciale in genere. 

 

Credo che sia opportuno parteciparvi alla mia indignazione di cittadino e di lavoratore della Polizia di Stato, rispetto a come siamo stati descritti ieri sera dal signor Bruno Vespa a "Porta a Porta", commentando la sentenza del famoso processo Meredith.

 

 

Un conto è commentare un processo o una sentenza, che attiene alla Giustizia Italiana in generale e della quale tutti i cittadini, dalla Val d'Aosta alla Sicilia potrebbero spesso indignarsi. Un altro è abbandonarsi a commenti che criminalizzano una città, facendo sopratutto disinformazione.

 

Vespa continua imperterrito a descrivere Perugia come una esclusiva location di malavita e di terrore, criminalizzando un'intera città dove i valori civili sono ancora più attuali che mai e vi trovano testimonianza da oltre tremila anni....sicuramente in questo senso non dobbiamo prendere lezioni da nessuno.

 

Sogghigna di fronte a  milioni di spettatori, alludendo ad una presunta inerzia delle Forze dell'Ordine: un altro insulto inaccettabile rivolto da chi dovrebbe documentarsi e riferire su dati inopinabili e non fare del cabaret.

 

Perugia ha un terzo degli abitanti rispetto alla sua più vicina città metropolitana, ovvero Firenze e, parimenti, un terzo degli operatori delle Forze dell'Ordine, pur registrando lo stesso numero di arresti per droga del capoluogo toscano.

 

I poliziotti degli uffici investigativi di Perugia lavorano mediamente 14 ore al giorno e vantano i maggiori riconoscimenti deliberati annualmente dal Ministero dell'Interno, di gran lunga superiori a quelli deliberati nella media nazionale.

 

Piuttosto che indignarsi Vespa, dovrebbe pensare a sostenerli gli operatori della sicurezza e non a denigrarli. Lui, tra l’altro, lo sà benissimo che il settore registra un sotto organico  vertiginoso e che la carenza di risorse è divenuta insopportabile. Potrebbe cominciare, per esempio, a rinunciare alla sua scorta e a farla togliere anche a qualche suo amico: i poliziotti preferiscono lavorare senza risparmiarsi per il popolo, stia tranquillo, non certamente per quelli della sua casta.

 

 

Anto', quoto in pieno quello che dici...credo che la registrazione della trasmissione la dovresti far vedere e ascoltare al tuo questore o Prefetto....credo siano solo loro che possano far qualcosa per difendere giustamente il vostro operato...!!!

 

Noi tutti vi siamo vicini...!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo(mica tanto purtroppo!) :tiprego: caro Antonio non ho seguito la puntata di "Porta a Porta" e questo proprio per scelta personale .....non riesco a seguire e dare visibilità :argh: ad un personaggio :bastonata: che è quanto di più deteriore possa manifestarsi nella parola :worthy:  "GIORNALISMO"!

Mi associo alla tua indignazione di Perugino e soprattutto di rappresentante delle forze dell'ordine di Perugia , pur non avendo seguito la trasmissione di ieri sera.

Share this post


Link to post
Share on other sites


Solidarietà totale ad Antonio, ai Perugini ed alle Forze dell'Ordine.

Io uno che presenta tutti i suoi libri in presenza di B...... non ci spreco neanche tempo a guardarlo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non facciamo scadere l'argomento su questioni politiche

I politici sono tutti BUFFONI dal primo all'ultimo!!! :sospettoso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco hai perfettamente ragione, qui non si tratta di politici di destra o di sinistra, magari!!! fossero diversi avremmo almeno potuto scegliere, invece sono tutti uguali. Qui ci si trova di fronte a gente che fa tutta parte di un'unica e stessa casta, che si mantiene con i soldi dei cittadini e che sono lontani anni luce dai problemi della gente. Io non mi indigno solo per mero campanilismo o per spirito d'amor proprio, riferendomi al lavoro che faccio.....ma se sento uno che da 50 anni prende un lauto stipendio pagato da tutti noi e parla di cose che conosco direttamente anche meglio di lui e altera totalmente la realta' di fronte all'Italia intera, mi sembra inaccettabile......ma ancora continuiamo a tenerla e a ben pagarla sta gente?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco hai perfettamente ragione, qui non si tratta di politici di destra o di sinistra, magari!!! fossero diversi avremmo almeno potuto scegliere, invece sono tutti uguali. Qui ci si trova di fronte a gente che fa tutta parte di un'unica e stessa casta, che si mantiene con i soldi dei cittadini e che sono lontani anni luce dai problemi della gente. Io non mi indigno solo per mero campanilismo o per spirito d'amor proprio, riferendomi al lavoro che faccio.....ma se sento uno che da 50 anni prende un lauto stipendio pagato da tutti noi e parla di cose che conosco direttamente anche meglio di lui e altera totalmente la realta' di fronte all'Italia intera, mi sembra inaccettabile......ma ancora continuiamo a tenerla e a ben pagarla sta gente?

:yello:  :yello:

ci vorrebbe un operazione "tabula rasa"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.